Diritti ‘alienabili’

L’altro giorno ho avuto un’esperienza da pelle d’oca: ho rivisto dopo trent’anni la prima puntata di Goldrake. E’ curioso come gli alieni dell’armata di Vega si ostinino a voler conquistare la terra partendo dal Giappone, proprio dove si nasconde il robot.

 

Non hanno capito che sarebbe molto più semplice iniziare l’invasione da qui, dal paese dei balocchi.

 

Se iniziassero ad invadere la terra da qui, troverebbero subito qualche zelante esponente della sinistra radicale pronto a difendere il loro ”alienabile” diritto all’invasione della terra, nel nome della solidarietà intergalattica, dell’accoglienza cosmica e della tolleranza universale. E l’invasione della terra sarebbe cosa fatta, senza nemmeno sparare un colpo di laser!

 

Naturalmente, durante l’invasione agli alieni non saranno di certo tenuti al pagamento di alcuna tassa locale, statale o sociale, potranno occupare abusivamente i locali dove poter vivere indisturbati, potranno svolgere a loro piacimento attività più o meno lecite per il loro sostentamento (furto, rapina, spaccio, lavoro nero, ecc…), non verrà chiesto loro di render conto di RC auto, revisione automezzo e patente, verrà anzi garantito a tutti loro un adeguato sussidio di mantenimento con il sostegno delle organizzazioni sindacali, politiche e sociali preposte al loro presunto inserimento sociale, culturale e lavorativo.

 

Se poi dal Giappone dovesse arrivare quel guastafeste di Goldrake a contrastare l’invasione aliena, non avranno nulla da temere. Subito salterebbe fuori qualche giudice ”creativo” o qualche magistrato ”naif” che, non avendo cose più importanti da fare, si impegnerebbe anima e corpo nel perseguirlo per eccesso di legittima difesa, razzismo, xenofobia, eccetera, eccetera. E prima ancora di sferrare un colpo di alabarda spaziale, Goldrake si ritroverebbe in custodia cautelare. Perché si sa, qui nel paese dei balocchi per casi come questo la giustizia sì che funziona, eccome!
 

________________________________________

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.